• POLLINEWS #2/2021

    Buongiorno, inviamo a tutti i lavoratori della coop Pollicino l’informativa della nostra ASL in relazione alle Terze dosi di vaccino per la lotta contro il covid 19. Nel documento allegato vengono specificate tutte le Figure Professionali che, dopo aver effettuato il secondo richiamo da almeno 6 mesi, possono accedere alla terza dose con le modalità e i luoghi dove questa puo’ essere effettuata. Si ricorda che tutto il personale  dei nostri servizi ( vedi elenco figure professionali) può accedere nelle date e negli orari indicati dall’ informativa, nei luoghi preposti alla vaccinazione. Saluti Pollicino S.C. Documento Allegato

  • POLLINEWS #1/2021

    Buongiorno,con grande soddisfazione vi comunichiamo che la Cooperativa Pollicino ha vinto la gara d’appalto per l’affidamento dei servizi di sostegno alla domiciliarità e per la gestione della comunità alloggio Casa Giuseppina, indetto dal Consorzio INRETE.Il valore dell’appalto è di 1.998.000 euro per il primo lotto e di 199.000 euro per il secondo.Un grazie particolare va al nostro team del desk tecnico composto da Lia Piscone, Paola Dinatale, Enrica Monaldi.Di seguito troverete il documento ufficiale dell’aggiudicazione. foto in copertina di Dariusz Labuda da Pixabay

  • Lumediritto protagonista de “La Grande Invasione”

    La Cooperativa Pollicino partecipa alla nona edizione de La Grande Invasione con Lumediritto.Lumediritto è realizzato da La FALEGNAMERIA ITINERANTE di “Centonove e dintorni” coinvolgendo i partecipantidell’attività nella rivisitazione di un lucerniere, un oggetto che veniva utilizzato in Piemonte durante il periodo dellaciviltà contadina per illuminare le abitazioni con la luce fioca di una candela.Lumediritto è un oggetto bello, resistente e inclusivo perché accende l’attenzione sulle persone con disabilità che lohanno costruito. Il design come metodo educativo è capace di coniugare valori come bellezza e funzionalità conl’operatività, la riabilitazione, l’autonomia, la creatività e l’inclusione sociale.Lumediritto è un oggetto sostenibile perché illumina utilizzando una lampadina a led collegata ad un pannello solare,proiettando…

  • Insieme Contro il Bullismo

    Il Quincitava Special Olympics ha partecipato all’evento Insieme Contro il Bullismo organizzato ad Ivrea dalla palestra A.S.D. Nalboxe Boxing Club il 28 gennaio 2020. Presente per l’occasione il capitano della Juventus, Leonardo Bonucci, testimonial del progetto.Il difensore della nazionale è da sempre attento al problema del bullismo ed è autore del libro che ne affronta le tematiche “Il mio amico Leo”, scritto con il giornalista Francesco Centini. Bonucci ha raccontato la sua esperienza alle centinaia di studenti presenti:“Ognuno di noi deve sentirsi importante per sé stesso – ha detto il difensore della Juventus – e dobbiamo pensare in maniera positiva e non scoraggiarci per le difficoltà e che non è…

  • OBIETTIVO 2021: supporto e sviluppo del Settore Turistico in Canavese

    Il 05/11/2019 si è tenuta, presso la sede di Confindustria Canavese, un incontro sul tema del settore Turistico e sullo sviluppo dello stesso.Durante l’intervento di Riccardo Condorelli si è discusso dei vari modi in cui incrementare il turismo nel Canavese e le molteplici potenzialità che il territorio ha.Al termine di questo intervento è stato presentato un video in anteprima: In seguito è stata avviata una tavola rotonda con varie aziende del territorio. Hanno preso parte alla tavola rotonda Federico Furfaro – Direttore del Ciac, Riccardo De Maglianis – Manager Retail Unicredit, Andrea Marengo e Lorena Patisso – Cooperativa Pollicino e Marco Filippi – Sales Account GI Group.La tavola rotonda è…

  • Informazione ai Soci del 14/08/2019

    La Fondazione di Comunità del Canavese ha sostenuto il nostro progetto EsternAREE in risposta al Bando “Diamo una mano al Canavese”.   Il progetto favorisce l’occupazione lavorativa di fasce deboli della popolazione implementando il servizio già attivo di Manutenzione Aree Verdi della Cooperativa Pollicino. Il progetto prevede la collaborazione con gli enti del territorio, attualmente con il Comune di Colleretto Giacosa e in prospettiva con altri comuni del Canavese. Il contributo economico è finalizzato all’acquisto di un decespugliatore e di un soffiatore.

  • Sostegno alla Domiciliarità

    I servizi di sostegno alla domiciliarità assicurano gli indispensabili interventi sociali e sociosanitari di sostegno domiciliare al singolo ed alla famiglia per favorirne la permanenza nel proprio ambito di vita e consentire il recupero o il mantenimento della massima autonomia possibile, riducendo i rischi di istituzionalizzazione e di marginalizzazione. L’articolazione dei servizi domiciliari si sviluppa all’interno dei confini di competenza del Consorzio IN.RE.TE. e si suddivide in: Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD) rivolto a cittadini in condizioni di autosufficienza o autonomia ridotta, per motivi legati all’età, alla salute o che vivono situazioni di disagio familiare, economico e/o sociale. Il SAD fornisce interventi prestati da O.S.S., finalizzati a sostenere l’assistito nello…

  • Coop Pollicino premiata dall’UNHCR

    L’agenzia ONU per i rifugiati ha premiato in data 21 marzo 2019 la nostra cooperativa perchè nel 2018 si è contraddistinta per aver favorito l’inserimento professionale dei rifugiati e per aver sostenuto il loro processo d’integrazione in Italia.Infatti nel 2018 con l’apertura del servizio di riparazioni e magazzino sono stati assunti due beneficiari in uscita dal nostro progetto di accoglienza Altrove.Un ragazzo senegalese ha sottoscritto un contratto a tempo indeterminato da 38h/sett mentre un secondo, sempre senegalese, ha avuto modo di lavorare con noi per un periodo di 4 mesi con un contratto a tempo determinato. l riconoscimento di questo nostro ruolo chiave è stato formalizzato durante la cerimonia di…

  • La Nostra Storia

    Una mattina di giugno del 1987, i cinque operatori del Centro diurno “San Nicola” di Ivrea, apprendono dal delegato della Cooperativa gestrice del servizio, che il loro lavoro sarebbe terminato alla fine del mese.Fino a quel giorno non c’erano state avvisaglie circa l’imminente chiusura del servizio…anzi, sembrava che tutto procedesse nel migliore dei modi.In sostanza la Cooperativa uscente, per disposizione del loro consiglio d’amministrazione, decideva di occuparsi prevalentemente di produzione e non di servizi alla persona, lasciando quindi la gestione di un presidio socio assistenziale che ella stessa aveva creato solo due anni prima con l’aiuto fondamentale di Don Nanni Fantini, allora Presidente di quella Cooperativa, ma poi dimessosi per…